Comunali, Storino apre la campagna elettorale e spara a zero contro la ‘politica di apparato’

di 26 Giugno 2020 204

A tre mesi dal voto, l’ex sindaca Angelina Storino apre la sua campagna elettorale e dichiara guerra alla “politica di apparato”: “La mia - dice - sarà una civica che risponderà solo ai monteronesi”.

E nelle scorse ore sono apparsi in paese manifesti e gigantografie: insieme al volto del medico, prima donna sindaco del paese che ora corre per il secondo mandato, anche il logo della sua lista civica “Monteroni Oltre”. Storino, che già da tempo aveva annunciato la sua ricandidatura, lancia ora una lunga volata in vista delle urne di settembre. E imprime una sterzata proprio mentre le altre forze impegnate nel cantiere dell’alternativa cercano ancora il bandolo della matassa. L’ouverture della sua campagna elettorale è concentrata nelle righe di una nota apparsa sui social. L’ex sindaca comincia dal ricordare “la scelta di scendere in campo in prima persona nel 2015: una decisione di grande responsabilità”. L’amministrazione, eletta un lustro fa, è caduta nel gennaio scorso, dopo le dimissioni presentate a dicembre dalla stessa Storino. Un passo indietro che ha rappresentato l’ultimo atto di una crisi che ha falcidiato la maggioranza a pochi mesi dalla scadenza naturale del mandato, spalancando le porte all'ennesimo commissariamento. E le parole di fuoco dell’ex primo cittadino, in corsa per il bis, sembrano rivolte proprio agli ex alleati. “Guidare il nostro paese avrebbe potuto e dovuto rappresentare quel cambio di marcia da più parti richiesto, avrebbe dovuto essere quel servizio alla comunità che tutti si aspettavano. Ancora una volta - tuona Storino - ha prevalso la politica di apparato, il sistema. E quando quella "sindaca fantoccio", che il sistema pensava di aver modellato e di tenere in pugno, ha puntato i piedi, rivendicando autorevolezza ma soprattutto il rispetto di quella fiducia stabilita con gli elettori nel 2015, l'ha delegittimata e attaccata. Ora mi ritrovo nuovamente qui, consapevole dei miei punti di forza e delle criticità. E con me ci sarà Monteroni Oltre, una squadra nuova, in via di definizione, con una caratteristica tra tutte: l'essere scevra da vincoli e legami con la politica di apparato, che risponda solo e soltanto a se stessa e ai monteronesi”. Parole che risuonano come una sfida contro tutto e tutti, principalmente contro i partiti. La sua sarà quindi una civica a tutti gli effetti. E al momento, tra gli uscenti, Storino può contare sull'appoggio dell’ex presidente del consiglio Chiara Centonze. Dopo aver perso nel corso del mandato alcuni alleati della coalizione trasversale (come Udc e Fratelli d’Italia), in questa fase è stata sancita anche la rottura col Pd, forza rimasta al fianco dell’ex sindaca fino alla fine dell’amministrazione.

 

Matteo Caione

Giornalista

"La libertà non si vende nemmeno per tutto l’oro del mondo"

© 2020 Associazione TOTEM NORD SALENTO - P.I. 04700300751 • powered by PLUSadv