25 marzo 1971-25 marzo 2021: 50 anni dall'elezione della Chiesa dell'Annunziata a Santuario

di Elisa Rampino 24 Marzo 2021 427

Dovrebbe essere considerato l’avvenimento di grazia per eccellenza della storia di Squinzano. La Chiesa dell’Annunziata, costruita per volere di Maria Manca tra il 1618 e il 1627 e consacrata dal vescovo Antonio Pignatelli, soltanto cinquant’anni fa è stata eretta a Santuario;

era il 25 marzo 1971 quando il Vescovo di Lecce Mons. Francesco Minerva elevò a dignità di Santuario diocesano il tempio Squinzanese.
Ma conosciamo realmente la differenza tra Chiesa e Santuario? Purtroppo no, in quanto spesso i due nomi vengono usati indistintamente. Per definizione cristiana un Santuario è un luogo considerato sacro per la manifestazione del divino, per la presenza di sepolture di personaggi importanti o reliquie, o perché connesso a eventi considerati soprannaturali. La diocesi di lecce conta solo due Santuari, uno di questi è il Santuario dell’Annunziata di Squinzano, una vera fortuna, ancora a molti sconosciuta, per il nostro paese; perché la vera ricchezza non è quanto abbiamo, ma quanto apprezziamo ciò che abbiamo.
Con la speranza che questo cinquantesimo anno del nostro Santuario sia per tutti gli squinzanesi l’inizio di una vera gara d’amore e devozione, rinnoviamo nei nostri cuori “l’eco di un invito senza tempo” : “Vieni credendo; fermati,pregando; chiedi, promettendo, restituendo…”.

© 2020 Associazione TOTEM NORD SALENTO - P.I. 04700300751 • powered by PLUSadv