Ossigeno liquido per la terapia a domicilio, Usca, e tamponi gratuiti in alcuni Comuni

a cura della 24 Novembre 2020 373

Qualcosa si muove sotto l'aspetto sanitario e in merito ad alcuni provvedimenti adottati per contrastare l'emergenza epidemiologica in corso.

Ad esempio, la possibilità che anche i medici di base ora possano prescrivere l'ossigeno liquido a domicilio, non solo i medici specialisti. Un provvedimento adottato dal Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, dato i problemi riscontrati nel reperire ossigeno gassoso per le terapie "a casa". Personale specializzato porterà l'ossigeno liquido direttamente presso l'abitazione del paziente, installando le bombole contenenti l'ossigeno, lasciando le tubazioni necessarie e fornendo un numero di telefono da contattare in caso di bisogno. La prescrizione sarà possibile eccezionalmente fino al 31 gennaio 2021. “Questo- spiegano l’assessore alle Politiche della Salute, Pier Luigi Lopalco e il direttore del Dipartimento Politiche della Salute, Vito Montanaro- andrà a vantaggio non solo dei pazienti Covid ma anche di tutti i pazienti con patologie pneumologiche che necessitano di ossigenoterapia domiciliare”.
Sono pronti a partire, inoltre, in tutta Puglia, i cosiddetti Usca, Unità Speciali di assistenza a domicilio di pazienti Covid, a supporto del personale medico già impegnato sul territorio ma che necessita di potenziamento nell'organico per affrontare l'emergenza con maggiore efficienza; tra le altre cose, oltrei ai Covid Hotel pensati per chi non può trascorrere a casa il periodo di quarantena (sette attivi in Puglia), e i Test rapidi per valutare la popolazione positiva asintomatica, che si possono effettuare negli studi medici o in strutture specifiche individuate dalla ASL, si è parlato ieri su alcune testate giornalistiche come "Quotidiano di Puglia", di una notizia assolutamente positiva e molto attesa: alcuni Sindaci, infatti, avrebbero comunicato la decisione di eseguire gratuitamente tamponi molecolari, visto anche l'aumentare dei contagi. Una decisione che viene incontro a molte famiglie, che non possono permettersi di sostenere una spesa di 80 € per fare il tampone. Tra i Sindaci sostenitori dell'iniziativa, Sandrina Schito, Sindaco di Copertino, Roberto Casaluci, primo cittadino di Castrignano Dei Greci e Tonino Rosato, Sindaco di Salice Salentino.

Redazione

"Ogni giorno con voi pronti a riconoscere la verità ovunque essa sia

© 2020 Associazione TOTEM NORD SALENTO - P.I. 04700300751 • powered by PLUSadv