Cittadella bestia nera del Lecce cala il tris al Via del Mare

di 01 Maggio 2021 124

Sfida infuocata al Via del Mare tra Lecce e Cittadella, che da il via al rush finale di campionato di Serie B: quattro partite in 10 giorni per guadagnarsi la massima serie.

Non è più tempo per compiere passi falsi e il Lecce di Corini lo sa bene: torna capitan Mancosu (assente per diverse gare a causa di un’operazione di appendicite) per supportare i ragazzi e giocarsela fino alla fine e l’hispanico Rodriguez parte già dal 1’ minuto, insieme all’insostituibile Massimo Coda.

Inizio sprint per il Lecce, che già dai primi minuti fa capire al Cittadella chi comanda. La squadra padovana, però, non si lascia intimorire e pian piano cerca di emergere, riuscendoci al 18’ del primo tempo grazie a D’Urso, che riceve la palla e ha tutto il tempo per controllare e calciare in porta, sbloccando di fatto la partita.

La reazione dei giallorossi è immediata, ci pensa il bomber Massimo Coda al 27’ a riassestarla: Henderson riceve la palla sulla destra, vede il numero 9 giallorosso in area e lo serve: il capocannoniere non sbaglia e la mette dentro.

Il duplice fischio dell’arbitro dice che può bastare e manda le squadre negli spogliatoi.

Inizio del secondo tempo shock per i giallorossi, che subiscono il goal del vantaggio del Cittadella dopo solo 3 minuti dalla ripresa: a portare avanti la squadra padovana è proprio il salentino Rosafio, cresciuto nella rosa salentina, che chiede “scusa” al Lecce, come se aver fatto goal e portato in vantaggio la propria squadra fosse una colpa.

Doppio cambio per il Lecce al 65’ per cercare di sterzare la partita, con l’ingresso di Pettinari e Mancosu al posto di Majer e Rodríguez… e triplo al 73’ con l’entrata di Tachtsidis, Paganini e Stępiński al posto di Coda, Hjulmand e Henderson, che rivoluziona il modulo giallorosso.

Nulla da fare però per il Lecce di Corini, che subisce il goal del 3-1 al 91’ con Proia, che chiude definitivamente il match.

Cala il gelo al Via del Mare in un primo maggio da dimenticare: una sconfitta pesantissima per i giallorossi, pur rimanendo a +1 dalla Salernitana, che perde contro il Monza.

La corsa alla Serie A si fa così più spigolosa e piena di ostacoli per il Lecce, che alla prossima, martedì 4 maggio alle 14:00, incontra il Monza in un big match che diventa fondamentale come non mai.

Vincenzo Casilli

Redattore, classe 1996, appassionato di musica e di ogni forma di intrattenimento.

"Dove la stampa è libera e tutti sanno leggere, non ci sono pericoli".
(Tronaste Jefferson)

© 2020 Associazione TOTEM NORD SALENTO - P.I. 04700300751 • powered by PLUSadv