Tonio Orefice positivo al Coronavirus: «sto bene, non ho sintomi e sono a casa»

È giunta nel pomeriggio oggi la notizia che il Comandante della Polizia Locale di Brindisi, lo squinzanese Antonio Orefice, è risultato positivo al Covid-19.

Lo stesso si trova in isolamento volontario dalla scorsa settimana dopo la comparsa dei primi sintomi. I suoi colleghi e stretti collaboratori sarebbero stati sottoposti a tampone ma risulterebbero negativi, il Sindaco Riccardo Rossi è invece in quarantena in attesa dell'esito del tampone che sarà effettuato a breve, come si apprende da un comunicato stampa del Comune di Brindisi.

I familiari, invece, non avrebbero sintomi. Solo pochi giorni fa, il Comandante Orefice, a proposito del Coronavirus, in un'intervista aveva dichiarato: “La situzione non è delle più semplici, ma abbiamo il tempo a nostro favore, rispetto alle zone rosse già profondamente colpite da questa brutta epidemia. Oggi è assolutamente necessaria la collaborazione di ogni cittadino”. “Le criticità- continua Orefice- scaturiscono soprattutto dalla superficialità o dall'ignoranza da parte di alcuni che rischiano di inficiare il lavoro di una città, con i loro comportamenti irresponsabili. Anche la Polizia Locale ha riorganizzato il proprio lavoro anteponendo quest'emergenza sanitaria a tutto il resto. Rinnovo l'invito ad attenersi alle indicazioni date, restando nella propria comodità di casa affinché il pericolo del contagio sia limitato quanto più possibile”. Raggiunto telefonicamente dalla nostra redazione, il Comandante ha assicurato di essere in buona salute, di non avere sintomi particolari e di aver ormai superato l'unico episodio di febbre di cinque giorni fa. Al “nostro Comandante” giunge l'augurio di una pronta guarigione da tutta la redazione del nostro giornale.

Ottica Fiorentina