Beppe Longo presenta il suo libro in un’interessante serata di ‘armonie culturali’

Si replica questa sera, lunedì 5 agosto 2019, con “La Contessa del Negroamaro”, la nuova opera letteraria del giornalista squinzanese Beppe Longo, già presentata ai suoi concittadini lo scorso 2 maggi in Piazza Plebiscito.

“L’iniezione di autostima” che porta la firma di Beppe Longo è un romanzo d’ambiente che porta indietro nel tempo, in un contesto di oltre un secolo fa, in cui si rivive la storia, le tradizioni, la cultura salentina, la nostra terra. Si racconta la storia di una contessa francese, proprietaria della tenuta “La Badessa”, che sorge sulla Squinzano-Casalabate, e che lì va a vivere, dopo aver ucciso il marito per legittima difesa. Qui, incontrerà un nuovo amore, il principe Tristano Caracciolo, con cui inizierà un nuovo percorso di vita. L’ultima fatica del giornalista sarà presentata questa sera, alle ore 20.15, presso l’Oratorio ‘San Nicola’ (ex Nassa) a Casalabate, in un evento in cui si intrecceranno cultura letteraria, arte, pittura e musica, il tutto condito da un eccellente Negroamaro da gustare insieme. «Una serata di ‘armonie culturali’ intorno ad un libro che cerca un “ritorno al futuro”» - dice Longo, che aggiunge sul suo profilo Facebook: «il libro è scritto per gente di ogni fascia d'età e per ogni stato sociale, per gente che cerca in un libro il luogo preferito dove specchiarsi con le proprie fragilità e le proprie consapevolezze. Un libro serve, insomma, ad emozionare e ad aprire un nuovo orizzonte di valori e di sentimenti».

La serata, aperta dai saluti dell’Arciprete di Squinzano, Mons. Nicola Macculi, dal Sindaco di Squinzano, Gianni Marra, dal Sindaco di Trepuzzi, Giuseppe Taurino, da Mino Pierri, Presidente della Pro Loco Squinzano, e da Ilio Spalluto, Presidente della Pro Loco Casalabate-Trepuzzi, è moderata da Katia Perrone, di Quotidiano e Radionorba Tv; relatori saranno Maria Sofia Corciulo, ‘La Sapienza’ di Roma, e Giacomo Fronzi, docente di Filosofia. Durante lo svolgimento dell’evento, arricchito dagli intermezzi musicali del violinista Egidio Pulli, sarà allestita una Mostra di Pittura con opere di Salvatore Cuzzupè, Anna De Donno, Alberto Giangrande, Annino Giannuzzi e Ornella Luciani.