“Cce bella sorpresa”, la commedia in vernacolo sul razzismo e la lotta all’intolleranza

Va in scena nuovamente la compagnia teatrale “Don Antonio Leopoldo” con lo spettacolo “Ccè bella sorpresa”, curato dalla regista Luciana Putignano.

Lo spettacolo, patrocinato dall'assessorato alla cultura del Comune di Carmiano, andrà in scena domani, 3 marzo 2019, alle ore 20, presso il Cine-Teatro “Fratelli Lumiére” in Piazza Tempo. La commedia è interamente in vernacolo, il nostro dialetto salentino con le sue sfumature, i suoi colori, e le emozioni che solo una frase o un proverbio dialettale possono trasmettere, e tratterà il tema del razzismo e dell'integrazione.

L'incontro tra due culture, tra due modi di pensare e di essere, per sensibilizzare sul tema dell'accettazione del diverso, della lotta all'intolleranza, grazie all'ironia, che è l'arma lecita più potente che esista. Essenziale sarà l'interpretazione irriverente dell'italiano medio, del modo di pensare e degli usi e costumi, a volte particolari, degli italiani, e non mancherà un'occhiata all'istituzione della famiglia, con una suocera particolarmente agguerrita. 

Lo spettacolo ha da subito riscosso il massimo successo, con i posti nel Cine-Teatro (circa 200) totalmente esauriti. Per le repliche, invece, ci sarà una serie di date che impegneranno la compagnia tutto l'arco dell'anno. La compagnia stessa, in un post su Facebook, esprime la propria soddisfazione per il grande successo di pubblico, segno di apprezzamento della cittadinanza per queste iniziative di carattere culturale: “In una sola parola: INASPETTATO! Non ci sono altre parole per poter descrivere questo grandioso evento, dato dal vostro immenso supporto e vicinanza! Vi ringraziamo di vero cuore, sappiatelo❤️!”.

Ottica Fiorentina