“Adamo e xylella” per ‘Irregolare Festival’, canto e danza per riflettere su un dramma attuale

Il Parco Archeologico dei Riesci di Arnesano ospiterà giovedì 12 settembre 2019, alle ore 21.00, un interessante appuntamento legato a “Irregolare - Festival 2019”.

Tale rassegna è sorta “in omaggio alla memoria di Piero Fumarola, il sociologo delle religioni e dei processi culturali, scomparso nel gennaio 2018, che aveva lungamente orientato la sua ricerca sui temi delle controculture giovanili, delle politiche culturali, della dissociazione, della transe, senza lesinare il suo impegno militante, il coinvolgimento negli avvenimenti, nella prospettiva metodologica della ricerca-azione”. Sono coinvolti anche i comuni di Aradeo, Tricase (porto), Galatone e Lecce. L’evento di Arnesano dal titolo “Adamo e xilella” con la coreoregia di Toni Candeloro, vedrà la partecipazione del Balletto di Puglia, del Coro “Valle della Cupa” diretto da Lorenzo Putignano, e del violinista Francesco D’Orazio. Toni Candeloro (danzatore e coreografo) si esibirà in un ambiente naturale, coinvolgendo più di venti artisti, in una “imprevedibile messa in scena, multiforme e tridimensionale” in cui danza, canto, musica creeranno “momenti d’intensa ed estrema fusione dove protagonista sarà anche la «macchina», icona di sviluppo […]”. Il pubblico avrà l’opportunità di essere fortemente “trascinato” in un dramma che coinvolge tutti e tutto anche attraverso i brani del compositore Biagio Putignano (attualmente residente in Germania) come “Eonia i mnimi” (2018) per pianoforte, solista Lorenzo Putignano, e, in prima esecuzione assoluta, “Questi insoliti olivi”, su testo di Vittorio Pagano (1919 – 1979), eseguito dal Coro “Valle della Cupa” diretto dallo stesso Lorenzo Putignano.